Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Decreto Sostegni bis, sconti e incentivi su matrimoni, Iva e Rc auto: le proposte

  • a
  • a
  • a

Decreto Sostegni bis, la discussione è prevista questa settimana in Parlamento ma intanto fioccano le proposte dei partiti per prevedere sconti o incentivi su matrimoni, rc auto, Iva e altre misure di rilancio dell'economia.

 

Tra i 500 emendamenti segnalati dai partiti ci sono quelli volti ad estendere il credito di imposta sugli affitti per le imprese fino a fine anno. Ci sono proposte contro il caro materie prime, che sta colpendo in modo particolare l'edilizia; ma anche la proroga del superbonus al 2023, di cui ormai si parla da tempo. Ci sono diverse proposte per incentivare i matrimoni con detrazioni su determinate spese, così come per gli acquisti di opere di giovani artisti italiani (massimo 15% del reddito o il 5 per mille dei ricavi). Riguardo l'Iva, la proposta è quella di ridurla al 4 per cento per i biglietti di viaggio o degli spettacoli, per aiutare questi settori particolarmente colpiti dalla crisi.

 

Chiesti anche interventi per le agenzie di animazione nei villaggi, per le discoteche, per il settore pirotecnico, quello apistico o per i birrifici artigianali o ancora per gli allevatori di bovini. Sulla Rc auto la richiesta è una gratuità per due mesi, visto la riduzione della mobilità a causa del lockdown, mentre altre misure - come riporta il Sole 24 ore - prevedono "detrazioni del 25 per cento  fino a 25mila euro delle spese per i matrimoni, 300 euro di voucher per iscriversi in piscina o in palestra, e perfino uno sconto per l’acquisto di opere di giovani artisti italiani o il dimezzamento della tassa sul porto di fucile da caccia".