Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Super cashback, la classifica del 21 giugno: la media dei pagamenti continua a salire

  • a
  • a
  • a

Super cashback, la classifica del 21 giugno vede "mister 100 mila" a quota 637 pagamenti, con una media di transazioni giornaliere in costante crescita per chi concorre all'ambito bonus da 1.500 euro. A dieci giorni dalla fine dell'iniziativa si registrano infatti due fenomeni: da un lato l'incremento delle transazioni da parte di chi cerca di conquistare l'ultima posizione utile per trovarsi tra i primi 100 mila utenti che si aggiudicheranno il bonus.

 

Dall'altra, quella di coloro i quali non hanno ancora raggiunto le 50 transazioni minime nel semestre per sbloccare il cashback ordinario. Per i primi, infatti, manca ormai poco per concludere la propria "corsa" tra i primi 100 mila, per i secondi occorre arrivare alla soglia minima di pagamenti elettronici e digitali previsti dalla norma, altrimenti non sarà possibile ricevere il rimborso previsto - ossia il cashback - che ammonta ad un massimo di 150 euro. La classifica definitiva per la prima categoria di utenti sarà pubblicata il 10 luglio, mentre per gli altri c'è tempo fino alla mezzanotte del 30 giugno per arrivare a 50 transazioni. Poi tutti questi pagamenti saranno contabilizzati entro cinque giorni lavorativi e quindi sulla app Io apparirà il totale delle transazioni eseguite.

 

Ma la "caccia" allo scontrino coinvolge comunque in misura maggiore il primo gruppo, che sta dando fondo all'inventiva e utilizzando ogni metodo utile per scalare la classifica. Dopo i benzinai, anche i supermercati lamentano acquisti plurimi da parte dello stesso utente nella stessa giornata di articoli di scarso valore - dalla bottiglia di acqua al pacchetto di fazzoletti o di gomme - che finiscono per "costare" all'esercizio commerciale, in quanto la commissione bancaria del pagamento tramite bancomat o carta di credito finisce per essere addirittura maggiore del guadagno relativo alla merce acquistata.