Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Super cashback, la classifica del 12 giugno. I trucchi più assurdi dei furbetti

  • a
  • a
  • a

Super cashback, la classifica di sabato 12 giugno vede quota 559 pagamenti per trovarsi tra i 100 mila che beneficeranno del bonus da 1.500 euro alla fine del primo semestre dell'anno. A pochi giorni dalla fine dell'iniziativa, non accenna a fermarsi la corsa di tutti coloro che agognano il bonus. tanto che gli oramai famosi "furbetti" hanno ideato anche una serie di trucchi veramente assurdi.

 

Come è noto, infatti, per partecipare all'iniziativa è possibile fare pagamenti elettronici e digitali con bancomat, carte di credito, ma anche app e carte di pagamento di appositi circuiti o catene, come quelle di alcuni supermercati. Tanti utenti, in queste settimane, hanno finito per cambiare le proprie abitudini di vita pur di continuare a totalizzare scontrini e scalare le posizioni della classifica. Agli ormai noti casi dei furbetti che monopolizzano le stazioni di rifornimento di carburante con decine di micro transazioni - alcune delle quali addirittura di pochi centesimi - si sono aggiunti anche altri sistemi non meno creativi. Come coloro che vanno più volte al giorno al supermercato a comprare solo una bottiglia d'acqua o un pacco di pasta. O chi ha trovato un bar dove è possibile pagare caffè e cornetto via app e da allora consuma solo in quei locali.

 

A chi parcheggia la propria auto in posteggi a pagamento e dopo poco la rimuove solo per aver un tagliando da pagare alla cassa automatica. O, ancora, chi fraziona la propria spesa tra più punti vendita, presso ognuno dei quali divide il proprio conto in più parti, così da accumulare scontrini. Ogni mezzo è lecito, insomma, pur di non perdere posti dopo mesi di acquisti più o meno "stringenti". Ora, tuttavia, resta da vedere se ci sarà un intervento dello Stato per annullare le micro transazioni per cui molti utenti hanno ricevuto richieste di giustificazioni ma, al momento, la classifica è rimasta inalterata.