Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Reddito di cittadinanza, la data di pagamento di giugno 2021 decisa dall'Inps

  • a
  • a
  • a

Reddito di cittadinanza, l'Inps ha reso nota la data del pagamento del mese di giugno 2021 per tutti i beneficiari. L'accredito del sussidio sull'apposita card avrà luogo venerdì 25 giugno. I nuovi percettori, cui spetta la prima mensilità, invece, potranno riceverla già a partire da martedì 15 giugno. Stesse date sono previste per i percettori della pensione di cittadinanza.

 

Si ricorda che il Reddito di cittadinanza (Rdc) è una misura voluta dal primo governo Conte, quello sostenuto da Lega e Movimento 5 Stelle, ed è possibile beneficiarne per massimo 18 mesi consecutivi, rinnovabili per altri 18 mesi dopo uno stop di almeno un mese. Per fare domanda e avere diritto al Rdc è necessario avere cittadinanza italiana o europea, oppure un permesso di soggiorno di lungo periodo con residenza in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi due continuativi. Occorre poi un indice Isee inferiore ai 9.360 euro; un patrimonio immobiliare, esclusa la prima casa in cui si risiede, inferiore ai 30 mila euro; un patrimonio mobiliare non superiore ai 6 mila euro (questo requisito varia comunque in relazione al numero dei componenti del nucleo familiare e di eventuali disabilità presenti in famiglia).

 

Il valore massimo del patrimonio finanziario viene incrementato fino a 10 mila euro in relazione al numero dei componenti della famiglia, e può essere ulteriormente aumentato di mille euro per ogni figlio a carico oltre il primo, di 5.000 euro per ogni componente del nucleo familiare affetto da disabilità e di 7.500 euro per ogni componente in condizione di disabilità grave. Il reddito del nucleo familiare non deve superare i 6000 euro annui; ma anche in questo caso, il limite è suscettibile di variazioni in relazione al numero di componenti, alla presenza di minori, soggetti in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza.