Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Blocco licenziamenti, Landini insiste sulla proroga: "Sciopero generale? Non è da escludere"

  • a
  • a
  • a

Il segretario della Cgil, Maurizio Landini, insiste sulla proroga del blocco dei licenziamenti almeno fino a fine ottobre, per tutte le categorie di lavoratori. Nel suo comitato direttivo la Cgil ha deciso infatti che è necessario "proseguire la mobilitazione unitaria con Cisl e Uil per ottenere il tavolo di trattativa che abbiamo chiesto a Draghi per cambiare la decisione presa sullo sblocco dei licenziamenti, avviare la riforma degli ammortizzatori sociali e discutere di nuove politiche industriali legate al Pnrr", questo quanto spiegato dal leader della Cgil in una intervista rilasciata sabato 5 giugno al Corriere della sera.

 

 

Mobilitazione che arriverà allo sciopero generale? "Lo valuteremo - ha replicato - con Cisl e Uil. Nulla può essere escluso. Lunedì e martedì incontreremo i gruppi parlamentari. Dipenderà dalle risposte che arriveranno dal governo e dalle forze politiche. Con Cisl e Uil abbiamo chiesto al presidente Draghi la proroga del blocco per tutti, almeno fino alla fine di ottobre, tanto più che in questa fase le aziende possono usare gratis la cassa integrazione. Siccome si stanno dando tanti finanziamenti alle imprese, questi dovrebbero essere condizionati almeno al mantenimento del lavoro".

 

 

Il blocco dei licenziamenti è stato bocciato dalla commissione Ue, anche perché ha favorito i lavoratori con contratto stabile a scapito dei precari. "Il problema è il troppo lavoro precario e senza tutele, non il blocco dei licenziamenti. Invece di cambiare le leggi che hanno favorito precarietà e bassi salari ce la vogliamo prendere col blocco dei licenziamenti?", la posizione del segretario Cgil. Negli altri Paesi, dove il blocco non c’è, non si è vista un’ondata di licenziamenti. "Negli altri Paesi - ha sottolineato ancora Landini - hanno ammortizzatori sociali e politiche attive del lavoro che noi non abbiamo". La trattativa tra sindacati e governo entrerà nel vivo quindi dalla prossima settimana.