Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Crisi, l'economia dà segni di miglioramento ma le famiglie hanno ancora paura e problemi di soldi

  • a
  • a
  • a

Le speranze che ci si appresti a vivere una economia migliore e un mercato del lavoro di nuovo in crescita, sono aumentate rispetto alle passete settimane. Ma le famiglie italiane hanno ancora paura e non sono convinte che l'emergenza sanitaria e i problemi che causa, saranno risolti in tempi brevi. E' il succo dell'indagine straordinaria effettuata dalla Banca d'Italia proprio sulle famiglie italiane e curata da ricercatrici della stessa Banca. "Le attese sulle prospettive dell'economia e sul mercato del lavoro sono migliorate; tuttavia le famiglie non si aspettano che l'emergenza sanitaria sia superata in tempi brevi", è l'aspetto principale che emerge dalla ricerca. La convinzione complessiva è che occorra ancora tempo.

Dallo studio emerge che un terzo dei nuclei familiari ha subito un calo del reddito nell'ultimo mese, anche se "il peggioramento delle condizioni reddituali è mitigato dalle misure di sostegno al reddito" dello Stato. Ma stando alla ricerca effettuata dalla Banca d'Italia "oltre il 60 per cento dei nuclei familiari" che sono stati coinvolti nello studio, ha dichiarato di avere difficoltà economiche ad arrivare alla fine del mese senza problemi di natura economica. La percentuale è cresciuta di dieci punti, secondo lo studio della Banca d'Italia, rispetto al periodo precedente la pandemia. 

Le famiglie che stanno vivendo la situazione peggiore, sono quelle dove il punto di riferimento economico è un lavoratore autonomo (il 65% degli intervistati nella ricerca di Banca d'Italia). Circa il 40% delle famiglie, inoltre, ha sottolineato che nell'ultimo anno dell'emergenza pandemia, il reddito del nucleo familiare non è stato sufficiente per coprire le spese. Una situazione, dunque, molto complessa e difficile anche dal punto di vista psicologico, visto che - come scritto in apertura - le famiglie non sono ancora convinte che si sita superando in maniera definitiva l'emergenza sanitaria che è stata la causa della drammatica crisi economica.