Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Naspi, la data di pagamento di giugno 2021: le novità

  • a
  • a
  • a

Naspi, la data di pagamento del mese di giugno 2021 dovrebbe avvenire a partire da venerdì 11. L’Inps comunica ogni mese le date relative al primo giorno utile per il pagamento dell’indennità di disoccupazione per i beneficiari di questo sussidio statale, che non rispettano quindi una cadenza mensile fissa per tutte le mensilità.

 

Ad ogni modo, una volta ricevuta la prima indennità, il pagamento da parte dell'istituto di previdenza sociale si mantiene pressoché fisso ogni mese, mentre solitamente il primo accredito successivo alla domanda può farsi attendere un po' di più, a seconda della data di presa in carico della stessa da parte dell'Inps. Ogni assegno, naturalmente, copre il mese precedente, cosa che altrimenti non accade per le pensioni, che vengono erogate anticipatamente. L'Inps comunque di solito riesce ad erogare tutti gli importi ai beneficiari entro il 15 di ogni mese. Sempre in relazione alla Naspi, inoltre, ci sono novità anche nel Decreto Sostegni bis, approvato dal consiglio dei ministri e illustrato in conferenza stampa davanti ai giornalisti nel pomeriggio di ieri, giovedì 20 maggio, dal premier Draghi.

 

Tra le misure per il lavoro, infatti, c'è anche il blocco alla progressiva riduzione dell’indennità prevista con la Naspi. In pratica, fino al 31 dicembre 2021 non si applica il taglio della Naspi del 3 per cento ogni mese. Tra le altre misure varate dall'esecutivo c'è anche l’estensione al 2021 del contratto di espansione per le imprese con almeno 100 dipendenti e nuove risorse per i contratti di solidarietà; l’introduzione del contratto di rioccupazione, volto a incentivare l’inserimento dei lavoratori disoccupati nel mercato del lavoro; l’istituzione di un fondo da 500 milioni di euro per l’adozione di misure urgenti a sostegno delle famiglie vulnerabili. Stop ai licenziamenti fino al 28 agosto anche per le aziende che usufruiscono della cassa Covid.