Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bonus vacanze, ora anche in agenzie di viaggio e tour operator: requisiti e beneficiari. Le novità del Dl Sostegni bis

  • a
  • a
  • a

Il bonus vacanze quest'anno si potrà spendere anche presso agenzie di viaggio e tour operator e non solo presso hotel, agriturismi e bed and breakfast. E' questa una delle principali novità inserite nel Dl Sostegni bis nell'ambito delle misure volte a sostenere il settore del turismo. La cui dotazione di risorse è raddoppiata rispetto al precedente decreto ed è salita ora a 3,34 miliardi di euro. Ecco requisiti e beneficiari della misura introdotta già lo scorso anno dal governo Conte.

 

Il bonus vacanze ammonta a 150 euro per i single, 300 per le coppie e 500 per le famiglie con tre o più persone. Può essere speso da un solo componente dalla famiglia, in un’unica soluzione e presso una sola struttura turistica. Solo l’80 per cento è uno sconto diretto, il restante 20 per cento potrà essere scaricato come detrazione di imposta ed è spendibile fino al 31 dicembre 2021. Per ottenerlo il nucleo familiare deve avere un reddito Isee inferiore a 40mila euro l’anno. Bisogna poi accedere all'app Io attraverso il proprio Spid o il pin della carta d’identità elettronica e in pochi secondi e viene generato un codice univoco e un QR code da utilizzare poi presso le strutture aderenti. Una volta sul posto, occorre mostrarlo e si avrà subito diritto allo sconto.

 

Naturalmente vale solo per le strutture che hanno scelto di aderire a questo programma e solo all'interno dei confini nazionale. Sempre a sostegno del settore del turismo, il decreto prevede anche una indennità una tantum di 1.600 euro per i lavoratori stagionali del settore. Per imprese e famiglie, invece - nell'ambito dei 40 miliardi di risorse stanziate dal decreto - sono previsti 15,4 miliardi di euro di contributi a fondo perduto e ristori per sostenere l'economia e le filiere più danneggiate dalla crisi generata dal Covid.