Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mutui casa giovani, gli aiuti Dl Sostegni illustrati da Draghi

  • a
  • a
  • a

Aiuti per i mutui per la casa dei giovani. C'è anche questo capitolo nel Decreto Sostegni bis illustrato dal premier Mario Draghi nella conferenza stampa di oggi pomeriggio dedicata al testo al vaglio del consiglio dei ministri.

 

"Per l’occupazione ci sono in campo misure molto significative e per i giovani c’è un ampia parte del decreto, fino a 36 anni comprare una casa in cui l’imposta di registro e l’imposta sul mutuo sono stati cancellati. Per i giovani meno abbienti c’è anche la garanzia dello Stato sull’ottanta percento del mutuo. Si vuole rendere più facile per comprare una casa, costruire una famiglia, e avere quella sicurezza che manca oggi", ha spiegato il premier. "Per chi ha un Isee fino a 40 mila euro, c’è anche la garanzia dello Stato sull’80 per cento", ha specificato Draghi, secondo cui sarà più facile per i giovani comprare una casa. Il premier si è poi soffermato sui progressi della campagna vaccinale, specificando come "con i dati in miglioramento non serviranno altri decreti sostegni" e come preveda "un miglioramento dell'economia".

 

"Ci aspettiamo un rimbalzo già in questo trimestre, la crescita di quest’anno va rivista al rialzo come in altri Paesi Ue, ma è presto per parlare di crescita sostenuta, che per affermarsi nel tempo avrà bisogno del Pnrr", ha spiegato il premier. "I mesi che verranno saranno migliori del passato, ma saranno mesi complessi, anche per lo sblocco dei licenziamenti in alcuni settori. Servirà uno Stato presente", ha sottolineato l'ex presidente della Banca centrale europea. Sul fronte del turismo, Draghi ha detto che il nostro Paese "è pronto ad accogliere turisti da tutto il mondo" e che il "miglior sostegno" a questo settore "sono proprio le riaperture". Nel testo, tuttavia, sono state raddoppiate le risorse per il settore, portate ora a 3,34 miliardi.