Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino, il piano della Asl Toscana sud est: entro domenica quasi 25 mila dosi

  • a
  • a
  • a

Nell'Azienda Usl Toscana sud est (Arezzo, Grosseto e Siena) la campagna di vaccinazione anti Covid avanza a ritmo sostenuto. Dal 3 al 9 maggio (quindi il periodo è in fase conclusiva), 20.782 le somministrazioni previste in prima dose: 8.880 in provincia di Arezzo, 6.339 in provincia di Siena e 5.563 in provincia di Grosseto. I vaccini utilizzati sono Pfizer (12.140 dosi), Moderna (6.452), Johnson & Johnson (2.190). A tali somministrazioni vanno aggiunte le seconde dosi, tra cui anche i richiami di Astrazeneca (in particolare il personale scolastico e le forze dell’ordine), che sono iniziate il 6 maggio e che prevedono circa 4.000 dosi fino a domenica 9 (1.500 Arezzo, 1.400 Grosseto, 1.100 Siena). 

Contemporaneamente è partita la campagna per la seconda dose con il vaccino Moderna, destinata alle persone estremamente vulnerabili a domicilio, campagna che terminerà nella giornata di domenica 9 maggio. Le categorie coinvolte sono: estremamente fragili, persone tra 70 e 79 anni, caregiver, persone tra 65 e 69 anni. Da giovedì 6 maggio a domenica 9, quasi 10mila le vaccinazioni, in particolare 4.652 Arezzo, 1.894 Grosseto, 3.280 Siena.

Come da programma, dopo 28 giorni dalla prima dose effettuata a fine marzo con il vaccino Moderna, i team Usca hanno iniziato dal venerdì 23 aprile la somministrazione della seconda dose alle persone estremamente vulnerabili a domicilio. “Le squadre Usca – ha dichiarato il direttore generale dell’Asl Toscana Sud Est, Antonio D’Urso – si sono rivelate un’esperienza estremamente positiva, un nuovo ed efficace modello di assistenza sanitaria territoriale che vorremmo portarci anche nel futuro”. Un impegno che coinvolge decine di medici e infermieri in tutta la Asl Toscana Sud Est. Ogni squadra è composta da un medico e un infermiere ed è in grado di somministrare a domicilio circa 25 vaccini al giorno, se in ambito urbano, circa 15 se in zone rurali.