Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bonus tv, come e quando richiederlo. Digitale terrestre, 36 milioni di televisori a rischio

  • a
  • a
  • a

Arriva una nuova rivoluzione tecnologica e stavolta riguarda l'elettrodomestico più utilizzato di quasi ogni famiglia: la televisione. Entro il 2022, infatti, passaggio definitivo dal sistema Dvb-T al T2. Gli italiani saranno costretti ad adeguarsi, cambiando l'apparecchio oppure adattandolo. Il 5g che permette alla telefonia mobile prestazioni e velocità ancora superiori, rende necessaria una nuova organizzazione delle frequenze tv che si riducono e serve quindi la tecnologia Hevc per ottimizzare lo spazio di banda occupato dalla tv. Passaggio alla nuova tecnologia a tappe a partire dal primo settembre e fino al giugno 2022, in base alle regioni. Andiamo a vedere il piano nel dettaglio. Dal primo settembre al 31 dicembre si inizia con Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e le province di Trento e Bolzano; dal primo giorno del 2022 al 31 marzo Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna; nell'ultima tappa, dal primo aprile 2022 al 20 giugno, Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise e Marche.

Inizialmente sarà necessario soltanto risintonizzare la lista dei canali tv. Poi, tra il 21 e il 30 giugno, le emittenti inizieranno a trasmettere con le nuove tecnologie e solo i gli apparecchi compatibili funzioneranno correttamente con la nuova tecnologia del digitale terrestre. Come si fa a capire se la tv è compatibile? Sicuramente lo è se è stata acquistata dopo l'1 gennaio 2017, visto che per legge non era consentito vendere tv con vecchie tecnologie. Ma ovviamente occorrerà leggere le specifiche tecniche del modello per capire se è presente il decoder integrato Dvb-T2 compatibile con la decodifica dello standard H256/Hevc, in grado di sopportare una risoluzione 8192×4320 pixel. Per semplificare le verifiche sono stati predisposti due canali. Il primo è il 200 Mediaset: sintonizzandosi se è visibile la scritta Test Hevc Main 10, significa che l'apparecchio supporta la nuova tecnologia. L'altro canale in grado di fornire informazione è il 100 della Rai. 

Ma se la televisione non sarà compatibile? Due le soluzioni. O cambiare direttamente l'apparecchio con uno nuovo, oppure procedere all'acquisto di un decoder con standard aggiornati, il prezzo è considerato tra i 30 e i 35 euro. Secondo un servizio pubblicato da Repubblica sono almeno 36 milioni i televisori che rischiano di non sopportare la nuova tecnologia. Il governo ha messo a disposizione un bonus tv del valore di 50 euro, agevolazione per l'acquisto di nuovi apparecchi oppure di decoder. Clicca qui per capire quando e come va richiesto