Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Legacoop produzione e servizi Umbria, Matteo Ragnacci eletto presidente: "Sono onorato"

  • a
  • a
  • a

E' stato eletto all’unanimità il nuovo presidente di Legacoop Produzione e servizi Umbria. E' Matteo Ragnacci, classe 1976, già presidente di cooperativa e coordinatore nazionale di generazioni Legacoop oltre che attuale membro della giunta di Legacoop Umbria e coordinatore di Culturmedia. Con esperienza ventennale nel mondo della cooperazione a livello internazionale, nazionale e locale, Ragnacci approda alla guida dell’associazione Produzione e servizi Umbria che conta 60 imprese cooperative con oltre 6500 occupati ed un fatturato di 350 milioni di euro.

“Sono onorato del mandato che mi è stato affidato dalle associate e dal patrimonio di valori cooperativi che l’organizzazione mi consegna - commenta - Stiamo affrontando una fase molto critica per il Paese e per le nostre imprese, che svolgono un ruolo strategico nella tenuta del tessuto sociale ed economico dell’Umbria. Quello che sta avvenendo nel mondo sta già cambiando la nostra percezione delle cose, dalla quotidianità, ai consumi, all’approccio al lavoro, alla conciliazione lavoro-famiglia. Serve coraggio e determinazione per pensare ad un nuovo paradigma sociale per contrastare le minacce dell’immediato e costruire una società inclusiva ed equa“.

L’elezione è avvenuta martedì mattina, 6 aprile. Nel pomeriggio, invece, ha avuto luogo l'assemblea regionale in cui sono state fissate le priorità per affrontare le sfide che attendono cittadini ed imprese. Le parole d'ordine del nuovo mandato saranno: lavoro, infrastrutture, ricostruzione, logistica, asset industriali, servizi, cultura e benessere per i cittadini dentro a nuovi e mutati fabbisogni. La cooperazione umbra è già in campo attraverso, ad esempio, l’utilizzo della legge Marcora con la quale si propongono percorsi di uscita dalle crisi aziendali e salvaguardia dei lavoratori, ed è stata una delle prime realtà ad attivare la rete di cooperative dell’intera filiera di competenze richieste dal Dl superbonus 110% e dai suoi utilizzatori. Ha aperto i lavori Dino Ricci presidente di Legacoop Umbria. “Auspico che il ricambio generazionale – ha continuato - possa portare uno slancio alla cooperazione tutta. Legacoop produzione e servizi è un pezzo importante del nostro mondo. L'impatto della pandemia è stato pesante per alcuni settori come la cooperazione sociale, il turismo e la cultura ma insieme usciremo da questa situazione”. Auguri sono arrivati anche da Vladimiro Zaffini che ha guidato l'associazione negli ultimi sette anni.