Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I ritornati, Vincenzo Bonifaci nella serie web di 9colonne e Farnesina: "Sognavo cibo e cielo di Roma"

  • a
  • a
  • a

“C’è bisogno, ora come non mai, di persone che conoscono l’informatica: una materia che si estende a molte altre discipline”. Parola di Vincenzo Bonifaci, professore associato di informatica presso l’Università degli Studi Roma Tre al dipartimento di matematica e fisica. Vincenzo ha ottenuto il titolo di dottore di ricerca nel 2007 presso l'Università La Sapienza di Roma e presso l’Università Tecnica di Eindhoven, Olanda.

È stato postdoc presso vari gruppi di ricerca nazionali ed internazionali, tra i quali il gruppo di Ottimizzazione Combinatoria e Algoritmi su Grafi presso l'Istituto di Matematica della Università Tecnica di Berlino e il gruppo di Algoritmi e Complessità dell'Istituto Max Planck per l'Informatica a Saarbrücken, in Germania. Il professore si racconta a “I ritornati”, la web serie realizzata dall’Agenzia 9colonne con il sostegno della Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

 

 

“In Olanda come in Germania ho fatto delle esperienze importanti: certo mi mancavano il cibo italiano e il cielo di Roma – racconta il giovane prof – ma mi sono trovato in un ambiente stimolante e ho avuto la possibilità di confrontarmi con ricercatori di tutto il mondo”.

Dal 2011 al 2019, Bonifaci è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Analisi dei Sistemi ed Informatica (Iasi) del Consiglio Nazionale delle Ricerche, a Roma. È coautore di più di 30 articoli pubblicati su riviste scientifiche internazionali. “Ai miei studenti – racconta - consiglio di fare un’esperienza all’estero. È un arricchimento personale, culturale e apre nuove possibilità. Sono felice di essere rientrato e di vivere nel mio ambiente, nella mia città. In Italia le opportunità non mancano: bisogna però tenere gli occhi ben aperti e trarne vantaggio”.