Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Reddito di emergenza 2021, al via le domande: come funziona

  • a
  • a
  • a

Da domani, mercoledì 7 aprile, a venerdì 30 aprile sarà possibile fare domanda per il Reddito di emergenza previsto dal Decreto Sostegno 2021. Come si legge sul sito dell'Inps il Rem, "misura straordinaria di sostegno al reddito, sarà riconosciuto a domanda per i mesi di marzo, aprile e maggio 2021 ai nuclei familiari in difficoltà a causa dell’emergenza da Covid-19 e in possesso cumulativamente dei requisiti di residenza ed economici, patrimoniali e reddituali, previsti dalla normativa vigente".

 

 

L'ultimo decreto legge  sul beneficio. innovando parzialmente la normativa che ha regolamentato il Rem nel corso del 2020, prevede la possibilità di erogare il beneficio: ai nuclei familiari in condizione di difficoltà economica e in possesso dei requisiti previsti (Comma 1) e a coloro che hanno terminato tra il 1° luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 la Naspi e la Dis-Coll, e hanno un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (Isee) non superiore a 30.000 euro. Il Rem è riconosciuto ai nuclei familiari in possesso congiuntamente, al momento della presentazione della domanda, dei requisiti di seguito indicati: il richiedente il Rem deve essere regolarmente residente in Italia al momento di presentazione della domanda, deve avere un valore del patrimonio mobiliare familiare con riferimento all’anno 2020 (verificato al 31 dicembre 2020) inferiore a 10.000 euro. Tale soglia è elevata di 5.000 euro per ogni componente successivo al primo e fino a un massimo di 20.000 euro. La soglia e il massimale sono incrementati di 5.000 euro per ogni componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza. Inoltre bisogna avere un valore Isee inferiore a 15.000 euro.

 

 

Il Rem può essere richiesto all’Inps entro il termine perentorio del 30 aprile 2021. La domanda deve essere presentata esclusivamente online attraverso il sito internet dell’Inps (www.inps.it), autenticandosi con Pin, Spid, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica. Gli Istituti di patronato. La domanda potrà essere trasmessa con le suddette modalità esclusivamente dal 7 al 30 aprile 2021.