Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Banca Mps, accordo con Ance Umbria per il Superbonus 110%

  • a
  • a
  • a

Banca Monte del Paschi di Siena offre una soluzione dedicata agli imprenditori iscritti ad Ance Umbria per sostenere il comparto edile nell’accesso al Superbonus 110% e agli altri bonus edilizi previsti dal Decreto Rilancio. Il pacchetto di misure si inserisce nell’ambito dell’accordo siglato tra Banca Mps e l’Associazione Nazionale Costruttori Edili, con l’obiettivo di supportare gli imprenditori affiliati che intendano effettuare operazioni di ristrutturazione, riqualificazione energetica – anche mediante l’installazione di impianti ecosostenibili - e riduzione del rischio sismico degli immobili.

L’offerta della banca prevede un’apertura di credito a sostegno degli interventi che danno diritto al credito di imposta, per una durata massima di 18 mesi. Il finanziamento potrà essere erogato a fronte dell’impegno alla cessione del credito di imposta maturato per effetto delle opere realizzate, nonché dell'apertura di un conto corrente, esente da spese, intestato all’associato. Inoltre, Bmps offre agli associati una soluzione per l’acquisto dei crediti fiscali, attraverso la quale il cliente trasferisce alla Banca il credito d’imposta, ottenendo il pagamento del corrispettivo in via anticipata a un prezzo di acquisto concordato. Infine, Bmps mette a disposizione dei soci Ance un panel di Advisor altamente specializzati nelle attività di asseverazione tecnico-amministrativa – la cui individuazione è rimessa alla piena discrezione del cliente – e la consulenza di Ey per i servizi di natura fiscale richiesti dalla normativa, con l’assistenza di call center specialistici e una piattaforma di supporto nelle fasi di raccolta documentale e nel processo di certificazione e cessione del credito. “Ritengo che l’accordo di collaborazione che Ance e Banca Monte dei Paschi di Siena hanno sottoscritto per offrire soluzioni dedicate agli associati – sottolinea Moreno Spaccia, presidente di Ance Perugia - possa contribuire a massimizzare l’efficacia del Superbonus 110% e degli altri Bonus Edilizi, nonché favorire il rilancio del comparto delle costruzioni. Abbiamo accolto con grande favore le aperture di credito riservate alle imprese edili del territorio a fronte dell’impegno di queste alla cessione del credito di imposta derivante dagli interventi di riqualificazione effettuati.

"La nostra Associazione - continua - dimostra, ancora una volta, tutto il proprio impegno per porre il Sistema delle imprese Ance al centro del mercato. Resta, tuttavia, l’esigenza di una proroga del Superbonus 110%, strumento che rappresenta una grande opportunità per la riqualificazione in chiave di sostenibilità del patrimonio edilizio italiano esistente. Per raggiungere pienamente tale obiettivo è quanto mai necessario estendere la durata dell’agevolazione ed adeguarla alla complessità degli interventi di messa in sicurezza sismica e riqualificazione energetica”. “Attraverso questa collaborazione Banca Mps mira a rafforzare il proprio rapporto con il territorio umbro, con l’obiettivo di sostenere il comparto edile in un momento storico di evidente disagio e precarietà – afferma Dimitri Bianchini (nella foto), General Manager Area Territoriale Centro e Sardegna di Bmps – auspicando in una progressiva ripresa del tessuto economico del Paese, a partire soprattutto dalle aziende del territorio. La Banca, storicamente attenta alle esigenze degli imprenditori, pone fra le sue priorità il sostegno all’economia locale, alla rigenerazione edilizia e alla sostenibilità ambientale”.