Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bonus asilo nido 2021, al via le domande online sul sito dell'Inps: contributi fino a 3.000 euro

  • a
  • a
  • a

Bonus asilo nido 2021, online sul sito dell'Inps per procedura per presentare le domande per ricevere i contributi che possono arrivare fino a 3 mila euro. Il bonus spetta ai genitori di figli nati, adottati o affidati dal 1 gennaio 2016. L'importo varia a seconda delle fasce di reddito in base all’Isee. La somma che spetta ai singoli nuclei familiari è destinata ad abbattere la retta per l'asilo nido o per il personale di sostegno per bambini affetti da gravi patologie.

 

Per l'anno 2021 è stato suddiviso in tre scaglioni: fino a 3 mila euro per famiglie con Isee fino a 25 mila euro; 2.500 euro per chi ha Isee compreso tra 25 e 40 mila euro e, infine, 1.500 euro per le famiglie con Isee superiore a 40 mila euro. Ovviamente quello sopra menzionato è l'importo annuo del contributo, che sarà erogato mensilmente. Si precisa inoltre che il calcolo è effettuato secondo l'Isee minorenni. Il contributo viene erogato dietro presentazione della documentazione attestante l’avvenuto pagamento delle singole rette (sono esclusi dal contributo servizi integrativi come ad esempio ludoteche, spazi gioco, pre-scuola, etc.) e non potrà eccedere la spesa sostenuta. Per presentare la domanda, come detto, bisogna andare sul sito dell'Inps, nell'apposita sezione, a cui loggarsi con il Pin, lo Spid di secondo livello, la carta di identità elettronica o la carta nazionale dei servizi. In alternativa, è possibile rivolgersi ai patronati.

 

La misura è rivolta, naturalmente, a bambini e bambine di età compresa tra 0 e 3 anni e la domanda si può presentare a partire da oggi, giovedì 25 febbraio. L'Inps ha fornito anche istruzioni utili alla presentazione della domanda sia con un video tutorial caricato sulla piattaforma youtube sia con il messaggio numero 802 del 24 febbraio 2021. Le ricevute di tutte le rate sostenute dalle famiglie nell'anno 2021 devono essere trasmesse improrogabilmente entro il 1 aprile 2022.