Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Super cashback, la classifica aggiornata al 10 febbraio per arrivare al bonus di 1.500 euro

  • a
  • a
  • a

Super cashback, la classifica aggiornata a mercoledì 10 febbraio vede registrati quasi tutti i pagamenti effettuati dagli utenti nel fine settimana. Per essere compresi tra i primi 100 mila aderenti al progetto valido per ottenere il bonus di 1.500 euro occorre aver eseguito almeno 61 transazioni con metodi di pagamento elettronici.

 

Come ormai noto, la classifica definitiva sarà ufficializzata il 10 luglio e i primi 100 mila riceveranno l'ambito premio. Come specificato nell'app Io, gli aggiornamenti delle transazioni non sono automatici e non sempre hanno cadenza quotidiana, in quanto dipende anche dalla contabilizzazione di ogni operazione da parte dei rispettivi istituto di credito, che non è detto che abbia la stessa data rispetto a quella in cui è stata effettuata. Pertanto gli utenti non devono preoccuparsi se non trovano subito tutte le operazioni effettuate. I ritardi, in modo particolare, possono accumularsi soprattutto nel fine settimana. Ci sono poi anche esercenti o circuiti che non hanno aderito al programma, per cui quelle transazioni non saranno valide ai fini del cashback. L'aggiornamento della classifica è comunque uno dei campi più seguiti dagli utenti: le regole prevedono infatti un premio per chi effettuerà più transazioni - a prescindere dalla frequenza e dall'importo - tra il 1 gennaio e il 30 giugno.

 

Non c'è classifica o limite, invece, per ottenere il cashback "classico", ossia i 150 euro che si possono guadagnare facendo almeno 50 transazioni nel semestre con uno dei metodi di pagamento registrati sul proprio account dell'app Io, per cui è possibile ricevere un rimborso pari al 10 per cento dell'importo speso, per un massimo di 15 euro ad acquisto. Questo programma rientra nell'iniziativa del governo per ridurre l'evasione fiscale stimolando l'uso di pagamenti elettronici. Come nel caso della lotteria degli scontrini, attivata a partire da lunedì 1 febbraio, attivabile gratuitamente dall'apposito sito web del governo.