Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Superenalotto, colpo da quasi cento milioni sfiorato da quattro giocatori. Ma il sei manca ancora e il jackpot continua a salire

  • a
  • a
  • a

Niente da fare. Il sei non è stato indovinato nemmeno nel concorso del Superenalotto del 30 gennaio. Nessuno è riuscito ad azzeccare la combinazione vincente che valeva oltre 99 milioni di euro. Il jackpot, dunque, continua a crescere e per il prossimo concorso, il primo del mese di febbraio in programma nel giorno di martedì 2, supererà i cento milioni ed entrerà quindi nella storia. Nell'estrazione di sabato 30 gennaio sono stati in quattro a sfiorare il clamoroso colpaccio.

A tutti è mancato soltanto un numero per sbancare e vedere il proprio conto bancario lievitare in maniera clamorosa. Gli scommettitori con il cinque che hanno ottenuto portano a casa una somma di 58 mila euro che ovviamente non è bassa ma impossibile da paragonare agli oltre 99 milioni che i giocatori si sarebbero messi in tasca azzeccando l'intera sestina. Il sei manca dal 7 luglio del 2020 quando a Sassari fruttò ben 59 milioni di euro. 

Se in Italia c'è chi sfiora il colpo della vita, in Ungheria c'è invece chi lo centra. Nel concorso Eurojackpot di venerdì 29 gennaio, infatti, un giocatore ha azzeccato il 5 + 2 e si è messo in tasca 11.1 milioni di euro. E' stato un concorso fortunato visto che sono stati indovinati anche sette 5 + 1 che hanno fruttato oltre mezzo milione di euro ciascuno, per l'esattezza 561 mila. Sono stati indovinati quattro in Ungheria (e probabilmente facevano parte di un sistema che ha consentito di indovinare il 5 + 2), due in Germania e uno in Finlandia. La combinazione vincente è stata 16 - 30 - 33 - 36 - 43, mentre gli euronumeri 4 e 8. Il prossimo concorso è ovviamente in programma venerdì 5 febbraio e il jackpot ripartirà da dieci milioni di euro visto che è stato appena conquistato dallo scommettitore ungherese.