Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Whatsapp, nuove regole sulla privacy nell'aggiornamento del 6 gennaio: cosa cambia

  • a
  • a
  • a

Whatsapp, nuove regole sulla privacy per l'applicazione di messaggistica istantanea più diffusa al mondo. Nell'aggiornamento del 6 gennaio gli utenti si sono trovati un messaggio di accettazione delle nuove regole, che entreranno in vigore dall'8 febbraio. Ma cosa cambia? Sostanzialmente le nuove regole consentiranno di condividere i dati dell'app con Facebook. L'informativa, infatti, riporta: "Operazioni a livello globale. WhatsApp condivide informazioni a livello globale, sia internamente con le aziende di Facebook che esternamente con i nostri partner, con i fornitori di servizi e con le persone con cui l'utente comunica in tutto il mondo, nel rispetto della presente Informativa sulla privacy. Le informazioni dell'utente potrebbero ad esempio essere trasferite o trasmesse a, oppure archiviate e trasmesse: negli Stati Uniti; in paesi o territori dove risiedono le società affiliate e i partner delle aziende di Facebook o i nostri fornitori di servizi risiedono; in qualsiasi paese o territorio in tutto il mondo in cui i nostri Servizi sono forniti oltre a dove risiede l'utente per gli scopi descritti nella presente Informativa sulla privacy. WhatsApp utilizza l'infrastruttura globale e i data center di Facebook, inclusi quelli negli Stati Uniti. Questi trasferimenti sono necessari per fornire i Servizi globali riportati nei nostri Termini. Si ricorda all’utente che i paesi o i territori in cui le informazioni dell'utente vengono trasferite potrebbero avere leggi in materia di privacy e protezione diverse da quelle del paese o territorio in cui l'utente risiede".

Ma c'è anche un modo per evitarlo: secondo la nota informativa, bisogna andare su Impostazioni Account e da li ci sarà l’opzione per evitare la condivisione.