Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guido Crosetto: "Il lavoro pubblico non sia a vita. Non è più accettabile la differenza con quello privato"

  • a
  • a
  • a

Il posto di lavoro nel Pubblico non deve essere a vita. Lo sostiene Guido Crosetto, esponente di spicco di Fratelli d'Italia, che al riguardo pubblica un post su twitter. "Sono caduti molti tabù. Ne manca uno e voglio tirare un sasso nello stagno, consapevole che molti mi odieranno per aver osato farlo", è la premessa del coraggioso cinguettio di Crosetto.

Poi l'affondo: "Non ha senso che il pubblico impiego sia a vita, indipendentemente da come è svolto il lavoro. Non è più accettabile la differenza con il privato". Il post innesca un interessante dibattito sull'argomento, ovviamente tra favorevoli e contrari.