Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gruppo Muzzi, azienda dolciaria con il vento in poppa

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Punta a raggiungere i 50 milioni di fatturato nell'anno che sta per arrivare, traguardo raggiunto nel 2016, il gruppo Muzzi, azienda con sede a Foligno e filiali a Badia Polesine (Rovigo) e Falconara Marittima (Ancona) che vede al vertice Andrea Muzzi. Discendente, insieme ai suoi fratelli Filippo e Alfonso e la madre Loredana Ferrarese Muzzi del fondatore dell'Antica pasticceria Muzzi (1795). Attualmente il gruppo annovera marchi come Borsari, Bedetti, Giovanni Cova &C Scar Pier e, ovviamente Muzzi, fiore all'occhiello dei brand del gruppo. Nei periodi di massimo impegno,il gruppo Muzzi dà lavoro a 390 persone (Natale) e 250 (Pasqua). Costituire il miglior e più solido esempio di aggregazione tra aziende dolciarie (lievitati, pasticceria e cioccolato) è la filosofia che ispira la Muzzi, ma anche concorrere alla massima modernità tecnologica e organizzativa e detenere nel contempo tutti gli elementi scientifico culturali per generare la miglior "value proposition" tra le aziende competitors. Seguendo tali principi, la Muzzi si pone come obiettivo quello di primeggiare in tutti i canali distributivi e contribuire al consolidamento del mercato, nella riaffermazione del lievitato da ricorrenza come icona della produzione dolciaria nazionale. Esplorare le dinamiche del retail internazionale e partecipare alla modernizzazione, nella ridefinizione di nuovi concept di vendita, resta allo stesso tempo una delle ambizioni dell'azienda che esporta in 60 Paesi, in Europa, Usa e Sud America. "Ci piace pensare - spiega Andrea Muzzi - che nonostante una crescita inarrestata siamo rimasti quelli di un tempo, quelli assolutamente pignoli sul fronte della sicurezza alimentare, della qualità positiva e…negativa, prestiamo attenzione all'evoluzione dei tempi per proporre sempre una varietà di prodotti coerente e all'altezza. Ogni fase del processo produttivo è oggetto di continui controlli a tutto vantaggio dei nostri clienti e del prestigio dei nostri prodotti che vogliamo per l'appunto rappresentativi di un intero comparto. Operare per ottenere l'eccellenza - dice l'ad del gruppo Muzzi - non è questione di annunci ma di lavoro, costanza, passione e comune volontà di meritarsi il gradimento negli anni a venire. Una buona ricetta non sarebbe nulla se non ci fossero gli ingredienti migliori, per questo quando li acquistiamo non ci accontentiamo delle assicurazioni di chi ce li vende…, li testiamo, li assaggiamo a crudo e trasformati, li mettiamo a confronto con gli altri e ricorriamo a dei test alla cieca affinchè il processo di valutazione e analisi sia compiuto al meglio".