Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Benetton, quando il governo Conte gli ha svenduto un pezzo di Roma

  • a
  • a
  • a

A quattro mesi dal crollo del ponte Morandi, il primo governo guidato da Giuseppe Conte ha concesso alla famiglia Benetton un clamoroso affare immobiliare. Attraverso un fondo pubblico gli ha venduto un pezzo di Roma controllato dal ministero dell'Economia, rinunciando alla prelazione dei Beni culturali. La clamorosa notizia è stata pubblicata da Il Tempo che racconta tutti i particolari della vicenda. Quattro mesi dopo il crollo del ponte, mentre Palazzo Chigi minacciava di togliere le concessioni ad Aspi, la società Edizioni Property, sempre dei Benetton, acquista in via preliminare un immobile nel centro storico di Roma al prezzo di 150 milioni. Un enorme edificio tra piazza Augusto Imperatore, via della Frezza, via di Ripetta, via del Corea e via Soderini. Qui i particolari della storia nel servizio di Alberto Di Majo