Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Non c'è pace per il Gruppo Novelli

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

"Vogliamo sapere il 21 ottobre con chi si va a trattare. Se c'è qualcuno e se un futuro per il gruppo Novelli e per le 350 famiglie dei suoi lavoratori umbri è ancora possibile”. Con una conferenza stampa unitaria indetta giovedì 13 ottobre presso la sede di Cisl Umbria, Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil hanno voluto sottolineare la situazione di grave incertezza in cui si trovano le famiglie dei lavoratori del Gruppo Novelli che dà lavoro in tutto a circa 500 dipendenti operanti in sei stabilimenti, di cui quattro in Umbria ubicati a Spoleto, Amelia, Casalto e Terni. Cruciali, insomma, le domande ancora senza risposta a meno di dieci giorni dall'incontro al Mise (il Ministero per lo sviluppo economico) a cui i sindacati parteciperanno insieme alle istituzioni regionali e al consiglio di amministrazione e nel quale si dovrebbe fare finalmente chiarezza sul futuro del Gruppo.