Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus in Umbria, con i soldi della cassa integrazione i lavoratori acquistano cibo per chi non ce la fa

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

L'arrivo della cassa integrazione dei dipendenti della Jp Industries genera solidarietà. Infatti, dopo aver atteso per mesi gli ammortizzatori sociali, gli operai ex Merloni dello stabilimento di Colle di Nocera Umbra hanno deciso di impegnarne una parte nell'acquisto di beni di prima necessità da donare al Banco di solidarietà, che opera nel comprensorio eugubino-gualdese. Un modo per “dare un contributo a chi sta peggio di noi”, spiegano i dipendenti, che da anni si trovano in regime di cassa integrazione. Gli operai hanno accolto l'invito fatto dal delegato Fiom Cgil, Luciano Recchioni, e hanno acquistato generi alimentari e di prima necessità, consegnati a Giuseppe Ascani e Bruno Minelli, presidente e vice del Banco di solidarietà, che provvederà a distribuirli a chi ne ha bisogno.