Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, la sfida di nove imprese agricole di Marsciano: "Lavoriamo per un biodistretto territoriale"

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Un modello di economia agricola che va dal vino ai cereali e che alla concorrenza preferisce la collaborazione: tutto rigorosamente targato Marsciano. Anzi, Repubblica Popolare Marsciano Nord. È questo infatti il nome che accomuna sin dai tempi delle scuole superiori, un gruppo di amici un po' idealisti, che ha voluto identificare così questa fetta di territorio che abbraccia alcune delle frazioni di loro provenienza, a nord di Marsciano. Da questo sodalizio è nata oggi una rete di produttori agricoli, per lo più ragazzi, nati e vissuti qui, che ha dato vita ad una filiera di produzione basata su un modello sostenibile. “Siamo 9 aziende – spiegano dal gruppo che comprende le aziende agricole Rinaldi, Berlenga, La Carneria, Cantina Cenci, Cantina La Spina, Casa Vinicola Lumiluna, Primomiele, Torre Colombaia eLa Casa dei Cini - in settori agricoli che vanno dall'ortofrutta all'olio, peperoncino, zafferano e miele. Sono questi i prodotti della nostra piccola rivoluzione". Servizio integrale a cura di Massimo Fraolo sul Corriere dell'Umbria del 27 marzo