Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ast, premier Renzi in visita il 4 ottobre

Esplora:

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

ll presidente del consiglio Matteo Renzi potrebbe essere a Terni il 4 ottobre. Data cruciale perché è l'ultimo giorno utile di trattativa sul piano industriale dell'Ast. Se la trattativa fallisse, il giorno dopo ci sarebbe il riavvio delle procedure di mobilità per 550 lavoratori o giù di lì. La voce è circolata nelle stanze della federazione del Pd in via Mazzini. La venuta di Renzi a Terni per la vertenza Ast era stata annunciata lo scorso luglio, senza mai indicare una data precisa. Il 4 ottobre è una data credibile perché Renzi sarà sicuramente ad Assisi per partecipare alla festa di San Francesco. Il ragionamento è che prima di arrivare ad Assisi oppure tornando a Roma potrebbe fare una sosta a Terni e incontrarsi con le istituzioni e i sindacati. La diffusione della voce fatta circolare con insistenza potrebbe far indurre in un certo modo all'ottimismo; segno che la trattativa separata governo-azienda, mai dichiarata ufficialmente ma che tutti danno per reale, sta dando i suoi frutti. Intanto martedì pomeriggio 30 settembre è riconvocato al ministero dello Sviluppo economico, e stavolta il ministro Federica Guidi dovrebbe essere presente, il tavolo ufficiale. Quello che fino a qui non ha prodotto nessun risultato concreto, dato che l'azienda è rimasta rigida sulle sue posizioni: spegnimento del secondo forno fusorio e 550 licenziamenti. Ma la rigidità da parte della delegazione guidata da Lucia Morselli potrebbe anche essere tattica. I temi in agenda sono quelli di sempre, investimenti, commerciale, occupazione, il secondo forno da spegnere o no, e il contratto integrativo. Se anche stavolta la fumata dovesse essere grigia tendente al nero, Renzi potrebbe anche non venire a Terni il 4 ottobre.