Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tutto pronto per i saldi, per i commercianti è l'ultima spiaggia

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Pochi giorni e inizieranno i saldi. Il 5 luglio in Umbria partenza ufficiale per i saldi estivi, anche se tante imprese hanno anticipato le vendite di fine stagione attraverso forme promozionali più o meno corrette, saldi privati comunicati via sms, comportamenti che “drogano” il mercato ma che sono innegabilmente dettati dalla situazione di emergenza in cui molte attività si trovano. L'analisi è della Confcommercio di Perugia.  VOTA il sondaggio Dopo quella che è stata davvero “una maledetta primavera” per abbigliamento e calzature, le aspettative degli operatori sono alte. “Da troppo tempo – dichiara Carlo Petrini, presidente Settore Moda Confcommercio della provincia di Perugia – gli umbri non rinnovano il loro guardaroba. Speriamo in questi saldi estivi per una boccata di ossigeno per un settore in fortissima difficoltà”. Più che mai in questi saldi estivi i consumatori umbri hanno la possibilità di fare ottimi affari: “Fare previsioni su quanto le famiglie spenderanno è piuttosto azzardato. Quello che possiamo dire con certezza – spiega Petrini – è che la stagnazione delle vendite degli ultimi due mesi mette a disposizione dei clienti un grande assortimento a prezzi scontati in modo anche molto consistente”. Negli ultimi anni l'incidenza dei saldi sul fatturato complessivo è aumentata di circa il 30%, sia per la crisi economica che tende a far spostare gli acquisti, sia perché la data dei saldi è stata sempre più anticipata.  I saldi estivi quest'anno avranno inizio il 5 luglio e termineranno il 2 settembre. I prodotti interessati da tale tipologia di vendita sono:  generi di vestiario e abbigliamento in genere; accessori per l'abbigliamento e la biancheria intima; calzature, pelletteria, articoli di valigeria e da viaggio; articoli sportivi.