Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quelle voci su Salvini che va all'opposizione….

Francesco Storace
  • a
  • a
  • a

Chissà quanto c’è di vero sulle tentazioni di Matteo Salvini. Ora è il turno di chi gli attribuisce velleità di opposizione, perché non sopporta più di stare in un governo che troppo spesso ormai vede la Lega costretta a giocare in difesa. Ma è anche vero che il leader della Lega fa smentire le voci.

Perché è stato Mario Draghi ad aver dato troppo potere di interdizione a Pd e Cinque stelle, si dice negli ambienti vicini al segretario del Carroccio più favorevoli alla chiusura dell’esperienza di governo.

E c’è chi si chiede perché portare il premier al Quirinale, allora. Non è peggio? Ma infatti Salvini fa sapere che vuole restare a Palazzo Chigi “per completare il lavoro”. Niente Colle, dunque.

La politica è comunque a un bivio decisivo. La pandemia che si aggrava con un numero impressionante di contagi. L’elezione del presidente della Repubblica. La possibilità concreta di elezioni anticipate costringono tutti a fare i conti con la realtà. E in particolare Salvini ha donato troppo sangue a quell’interesse nazionale che Draghi era stato chiamato a tutelare dal governo di ricostruzione nazionale voluto da Sergio Mattarella.

Col nuovo inquilino del Colle si aprirà per forza una nuova stagione si aprirà e la Lega vuole disputarla da protagonista. Perché comunque ci sarà poi l’appuntamento del 2023 – se non si andrà a elezioni anticipate – e il colloquio col popolo va ripreso a tutti i costi. Perché altrimenti si regala davvero alla sinistra il governo dell’Italia non per un anno bensì anche per la prossima legislatura.

Quindi, potrebbe accadere di tutto. Persino Draghi al Quirinale e un chissà chi a Palazzo Chigi. Ma a quanto pare tutta la Lega – e non solo Salvini – non ne vuole più sapere di governare in questa maniera. A ciascuno il suo, pare di capire dai movimenti di questi giorni, e poi lotta aperta per vincere le elezioni.

E a pensarci bene, la stessa scelta del Quirinale in questa maniera si tenterà di renderla davvero terza rispetto agli equilibri politici. E chi vivrà vedrà.