Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sinistra e grillini già pronti al vilipendio contro Berlusconi

Francesco Storace
  • a
  • a
  • a

Contro Berlusconi già anticipano il reato di vilipendio. Perché il personaggio è amato o odiato. Ed essendo i suoi elettori in numero inferiore rispetto al passato, ecco che il rischio di un numero finito di procedimenti c’è tutto. Ma zio Silvio ha le spalle grosse e ci prova lo stesso ad agguantare il Colle.

Gli insulti social si sprecano: da quando si è vociferato che Berlusconi possa essere un papabile per il Quirinale si è scatenata la contraerea via web. Anche se va notata un’apprezzabile capacità di reazione e risposta della tifoseria di Arcore. Il derby è davvero tutto da giocare. Magari non a suon di insulti.

Del resto, fa gioco la storia politica di Berlusconi al pari della sua indubbia personalità. Il cavaliere è conosciuto in tutto il mondo e nessuno si chiederebbe chi è il nuovo Presidente se davvero dovesse essere eletto lui. In fondo, è uno dei rari politici che sia stato capace di entrare nella storia senza avere qualcuno alle sue spalle, se non quel vasto popolo che negli anni ha fatto invaghire di sé.

In contrasto, l’assenza di candidati degni di questo nome sia sul fronte sinistro che su quello grillino. Il Pd può riproporre vecchi cavalli della sua scuderia, indigesti innanzitutto ai suoi alleati pentastellati e anche al Centrodestra.

Se Berlusconi riesce a guadagnare alla sua causa qualche decina di parlamentari senza casa davvero può tentare un’impresa che ai più pare impossibile.

Non sarebbe la prima volta che compie miracoli del genere. Lo ha fatto con le televisioni, con lo sport, con la politica. E per questo nessuno si permette più di giocare con le ambizioni del Cavaliere. Tutti sanno che se si mette una cosa in testa ci prova fino alla fine.

Ma la cosa più gustosa è che cosa succederebbe dalle parti del Csm in caso di ascesa di Berlusconi al Quirinale. Egli sarebbe il capo della Magistratura, impazzirebbero i suoi nemici di sempre. Uno spettacolo tutto da godere.