Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'arte di Mauro Tippolotti dialoga con la musica

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Si svolgerà sabato 11 novembre al Giò Jazz Area il vernissage “Assaggi d'Arte” a cura di Stefano Chiacchella: sarà il pretesto per scoprire un estratto dell'opera viscerale e avventurosa, concettuale e minimalista del perugino Mauro Tippolotti, pittore e padre, già sindacalista e presidente del consiglio regionale dell'Umbria.  Dopo la convivialità dell'aperitivo tutti a tavola con la jazz dinner ideata da Salvatore de Iaco e accompagnata dagli ottimi vini delle cantine del territorio partner dell'iniziativa. Spazio quindi al concerto con la Contemporary Bop Tribe, una band innovativa che si presenta come “Un nuovo progetto nato dalla collaborazione di quattro musicisti il cui intento è creare un tessuto sonoro nel quale recuperare le proprie radici, saldamente ancorate agli stilemi della tradizione e del bop, traducendole in un linguaggio moderno e personale, senza escludere contaminazioni e influenze da parte di diversi stili musicali apparentemente lontani ma sintatticamente vicini”.  Al sax c'è Marco Postacchini (autore, arrangiatore, didatta, vanta oltre 50 produzioni discografiche come side-man e due album a suo nome, membro stabile della Paolo Belli Big Band); al pianoforte Emilio Marinelli (pianista, arrangiatore, compositore jazz, jazz-funk, pop, gospel, didatta, ha all'attivo innumerevoli collaborazioni e tournée in Italia e all'estero), al contrabbasso Gabriele Pesaresi (un'intensa attività concertistica, didattica e direzione artistica di diverse rassegne, è presente nei credits di una cinquantina di dischi di cui 3 in uscita nel 2017 - uno è il suo debutto da compositore e arrangiatore), alla batteria Stefano Paolini (con formazioni varie, ha partecipato a numerosi jazz festivals italiani e stranieri suonando con noti solisti, combos e big band; insegna nei conservatori di Rovigo e Bologna). Insomma, un melting-pot di 4 jazzisti marchigiani di assoluto rilievo, che singolarmente o in ensemble hanno collaborato in Italia e all'estero con importanti nomi del panorama jazz nazionale e internazionale (fra cui Bob Mintzer, Peter Erskine, Maria Schneider, George Benson, Bob Brookmeyer, Kenny Wheeler, John Taylor).