Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I musei vaticani riaprono dal 1 febbraio: erano chiusi da 88 giorni. Mai così tanto dalla fine della seconda guerra mondiale

  • a
  • a
  • a

I musei vaticani riaprono ufficialmente lunedì 1 febbraio. Dopo 88 giorni di chiusura dovuti al rispetto delle normative previste dal Dpcm volto a ridurre i rischi di contagio da Covid-19, i musei tornano ad aprire le porte a turisti e visitatori che vogliono ammirarne i tesori. Sarà possibile visitare la struttura tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle ore 8.30 alle ore 18.30, con ultimo ingresso alle ore 16.30, con prenotazione online obbligatoria.

 

Quella che si concluderà lunedì è la più lunga chiusura dei musei dalla fine della seconda guerra mondiale. Un vero patrimonio dell'umanità che torna così a disposizione del pubblico. Con il ritorno in zona gialla della maggior parte delle regioni italiane, a seguito del monitoraggio sull'andamento dell'epidemia nella settimana che va dal 18 al 24 gennaio, i cui dati sono stati diffusi nel pomeriggio di venerdì 29 gennaio, nel Lazio è scattata una zona di rischio inferiore alla precedente; da qui la possibilità di riaprire i luoghi della cultura. Attualmente in Italia solo quattro regioni si trovano in zona arancione - Umbria, Puglia, Sardegna e Sicilia - insieme alla provincia autonoma di Bolzano.

 

I dati del prossimo monitoraggio settimanale saranno resi noti ufficialmente, come di consueto, venerdì prossimo. Intanto, sempre in tema di cultura, questa volta in senso musicale, tiene sempre banco la polemica legata alla presenza del pubblico al teatro Ariston in vista della 71esima edizione del Festival della musica italiana che dovrebbe tenersi a Sanremo dal 2 al 6 marzo. Il condizionale è d'obbligo dal momento che - oltre alla querelle sulla presenza del pubblico, o di figuranti, ritenuta indispensabile dal conduttore e direttore artistico Amadeus - il comitato tecnico scientifico dovrà valutare anche l'opportunità dello svolgimento della manifestazione valutando il rischio di assembramenti di turisti e visitatori in città per incontrare i propri idoli musicali.