Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sgarbi: "Chi non viene a visitare i musei tifernati è una capra"

Il critico d'arte fa promozione per la città alla trasmissione tv Sereno variabile: "Qui è nato il Rinascimento"

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

"Chi non viene a visitare i musei di Città di Castello è una capra": l'epiteto è una sorta di marchio di fabbrica ed è quello preferito da Vittorio Sgarbi; almeno agli umbri, segnatamente ai tifernati, l'ultima uscita del critico e storico d'arte non può non aver fatto piacere. "Cicerone" nei luoghi d'arte tifernati per la trasmissione tv Sereno Variabile andata in onda l'8 marzo, Sgarbi ha in questo modo, a suo modo, "invitato" il pubblico a far visita a una città che addirittura, lo ha detto il critico, è stata "il luogo dove è iniziato il Rinascimento". E dove il viaggio tra arte antica e moderna è più intenso, seguendo il filo che da Raffaello giovane e Luca Signorelli conduce fino ad Alberto Burri.