Gubbstock, tempo di riconoscimenti

A qualche settimana dal festival, è tempo di bilanci per la ventesima edizione del ‘Gubbstock Rock Festival’. Lo spunto di partenza lo offre il riconoscimento che ‘Gubbstock’ ottiene grazie al suo apporto alla rete “Indiepolitana”: il Mei 2.0 - Meeting delle Etichetti Indipendenti - premierà infatti il progetto Indiepolitana, il 28 settembre prossimo, nella sala del Consiglio Comunale di Faenza, durante la tre giorni di raduno nazionale di operatori del settore musicale (etichette, musicisti, ap

24.07.2013 - 15:13

0

A qualche settimana dal festival, è tempo di bilanci per la ventesima edizione del ‘Gubbstock Rock Festival’. Lo spunto di partenza lo offre il riconoscimento che ‘Gubbstock’ ottiene grazie al suo apporto alla rete “Indiepolitana”: il Mei 2.0 - Meeting delle Etichetti Indipendenti - premierà infatti il progetto Indiepolitana, il 28 settembre prossimo, nella sala del Consiglio Comunale di Faenza, durante la tre giorni di raduno nazionale di operatori del settore musicale (etichette, musicisti, appassionati) che il MEI rappresenta da anni. La motivazione del riconoscimento è la seguente: “per la sua capacità di tenere alto, in un momento difficile come quello presente per la cultura e la musica, la bandiera della cultura musicale giovanile mettendo in rete tre festival indie di rilievo in Centro Italia, rafforzando così la proposta”. Indiepolitana è nata dalla volontà di tre associazioni, “Periferica – Associazione Culturale” di Pesaro organizzatrice del festival “Villa’N’Roll”, il “LIMA” (Laboratorio Indipendente di Musica e Arte) di Sassocorvaro ideatore dell’”IndieTiAmo festival” e l’Associazione Culturale “Mentindipendenti” di Gubbio co-organizzatrice, con il Comune di Gubbio del “Gubbstock Rock Festival”. Una sorta di “metropolitana” immaginaria di musica indie che unisce i tre festival, realizzando graficamente e fisicamente un itinerario musicale che ha coperto nello specifico e in ordine cronologico i Comuni di Sassocorvaro, Pesaro e Gubbio, nonché le rispettive province: Pesaro-Urbino e Perugia. Il tutto si è realizzato a partire dalla metà del mese di giugno fino alla metà del mese di luglio del 2013. La volontà e il desiderio che hanno guidato l’intera idea sono stati quelli di creare una rete di rapporti e di progettazione collettiva tra le tre esperienze associative che agiscono in territori diversi, ma che hanno la stessa unione di intenti: la crescita culturale (e perché no turistica) del territorio, nonché un maggiore interesse da parte dell’Ente Pubblico e della cittadinanza stessa nei confronti delle realtà e delle dimensioni giovanili che i tre eventi rappresentano. Indiepolitana è stato quindi un contenitore, spinto dagli stessi intenti che sono motore del ‘Gubbstock Rock Festival’ ormai da 20 anni. Anche quest’anno il festival organizzato dall’Informagiovani del Comune di Gubbio insieme all’associazione Mentindipendenti, in collaborazione Coop Centro Italia Sezione Soci di Gubbio e con altre associazioni, come AVIS e Libera, l’Associazione B612 e moltissimi giovani appassionati, ha dimostrato tutto il suo valore. Innanzi tutto nell’offerta musicale: ancora palcoscenico ambito dai gruppi della zona, negli ultimi anni è diventato una vera e propria rampa di lancio per questi ultimi, che al ‘Gubbstock’ hanno avuto la possibilità di presentare ed esaltare i propri progetti davanti ai molti operatori del settore presenti (oltre ai Kafka on the shore e i Sadside project, gruppi ormai affermati a livello nazionale, sono stati presenti rappresentanti di Moby dick-Radio2, Radiophonica.com, Rocklab.it, Umbrianoise, delle etichette La fame dischi, Cura domestica, Laleggeèugualepertutti produzioni, oltre a tutti i rappresentanti e tecnici dell’ambito musicale eugubino-gualdese (a partire da “Al Fondino”, i gestori dei locali live del territorio e molti altri). ‘Gubbstock’ vuol essere sempre di più non solo spazio per l’esibizione del singolo gruppo, ma anche luogo di scambio di esperienze e contatti, tra chi vorrebbe emergere nel panorama musicale e chi potrebbe offrire i mezzi per farlo. ‘Gubbstock’ non è solo musica: è vetrina per l’espressione artistica in generale, anche grazie alla partecipazione alle serate di artisti affermati o emergenti come Alessandro Baronciani, Riccardo Ruspi, Emanuele Copernico, Claudia Calzuola e Luca Frati; è sostegno alle associazioni (Avis, con 15 nuovi giovani donatori in tre sere, e Libera su tutte), è rispetto per l’ambiente (unica manifestazione di Gubbio che ha ottenuto il marchio dell’Ecofesta), ed è soprattutto il frutto di condivisione delle stesse passioni tra tanti giovani (circa 20 solo gli organizzatori diretti), che mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze (spesso anche professionali ed in modo gratuito), contribuiscono a creare una tre giorni di aggregazione e crescita intorno ad un festival aperto a quasi 80 musicisti, 18 gruppi e circa 1500 spettatori in tre sere. Lo sforzo che il Comune di Gubbio anche quest’anno ha messo in campo, insieme all’impegno di Associazioni e sponsor privati intende contribuire ad offrire a chi ama e si esprime attraverso il linguaggio musicale e non solo, uno spazio di ascolto e confronto, aperto al contributo di tutti. Proprio con queste finalità nelle prossime settimane l’Ufficio Informagiovani avvierà una fase di ascolto-valutazione-programmazione per tirare le somme sulla ventesima edizione ed avviare la programmazione e progettazione della nuova edizione del 2014. Il riconoscimento del MEI rappresenta un ulteriore attestato e conferma che la strada intrapresa è quella giusta.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Trasporto con biocontenimento di 18 pazienti Covid da una Rsa in ospedale del Molise

Trasporto con biocontenimento di 18 pazienti Covid da una Rsa in ospedale del Molise

(Agenzia Vista) Molise, 07 aprile 2020 Trasporto con biocontenimento di 18 pazienti Covid da una Rsa in ospedale del Molise Oltre 20 volontari Croce Rossa con 10 ambulanze e un pulmino ad alto biocontenimento per il trasporto urgente all’ospedale di Venafro di 18 persone anziane positive al covid19, ospiti di due RSA ad Agnone e Cercemaggiore in Molise Fonte Croce Rossa Italiana Fonte: Agenzia ...

 
Asparagi consegnati a domicilio in bicicletta a Bassano, il servizio

Asparagi consegnati a domicilio in bicicletta a Bassano, il servizio

(Agenzia Vista) Bassano, 07 aprile 2020 Asparagi consegnati a domicilio in bicicletta a Bassano, il servizio Consegna a domicilio dei pregiati asparagi nella zona di Bassano del Grappa per sostenere i coltivatori durante la crisi economica legata al coronavirus Courtesy Rete Veneta Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
L'appello dell'OMS: "Mancano 5,9 milioni infermieri" SOTTOTITOLI

L'appello dell'OMS: "Mancano 5,9 milioni infermieri" SOTTOTITOLI

(Agenzia Vista) Ginevra, 07 aprile 2020 L'appello dell'OMS mancano 5,9 milioni infermieri SOTTOTITOLI L'intervento del direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus ad un convegno telematico con infermieri e ostetriche organizzato in occasione della Giornata Mondiale della Salute. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
La Superluna più bella dell'anno: tutti a guardare il cielo per uno spettacolo unico

IL FATTO

La Superluna più bella dell'anno: tutti a guardare il cielo per uno spettacolo unico

La Superluna più spettacolare del 2020: la Luna piena infatti in questi minuti è più vicina del solito e appare un po' più grande e circa il 15% più luminosa. Attorno alle 20,...

07.04.2020

Andrea Bocelli, concerto a Pasqua nel Duomo di Milano: concerto in streaming come regalo al mondo

L'appuntamento

Andrea Bocelli, concerto a Pasqua nel Duomo di Milano: concerto in streaming come regalo al mondo

Andrea Bocelli, nella domenica di Pasqua alle ore 19, su invito della città e del Duomo di Milano, si esibirà per portare un messaggio di amore e speranza all’Italia e al ...

07.04.2020

Stasera in tv, torna Porta a Porta: nel salotto di Bruno Vespa (7 aprile) c'è il ministro Luigi Di Maio

Televisione

Stasera in tv, torna Porta a Porta: nel salotto di Bruno Vespa (7 aprile) c'è il ministro Luigi Di Maio

Questa sera, 7 aprile, alle ore 23.20 su Rai 1 di nuovo telecamere puntate sul salotto di Bruno Vespa. Nella puntata di Porta a Porta l'ospite principale sarà il ministro ...

07.04.2020