Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rischio peste suina africana: rispediti in Polonia 112 maiali

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Al termine di una complessa attività di controllo, il servizio veterinario della Usl 1 ha disposto il ritorno in Polonia di una partita di 112 maiali arrivati a gennaio in un allevamento di Cannara. Il provvedimento rientra nell'ambito dei programmi di vigilanza finalizzati a scongiurare la presenza del virus della peste suina africana, presente appunto in Polonia. Accertata la non corretta identificazione degli animali e la non sicura corrispondenza alle garanzie sanitarie attestate nei documenti di accompagnamento, la Usl 1 ha posto sotto sequestro gli animali e avviato la procedura di rispedizione al mittente degli animali, in accordo con il ministero della Salute. “Si tratta di un'importantissima azione di vigilanza permanente, a tutela del consumatore ma anche di tutti gli operatori della filiera suinicola – dichiara il direttore del servizio di Sanità animale, Giovanni Battista Pauselli - che porterà i suoi frutti anche in futuro".