Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Violenze su minore, nuova condanna per il rigattiere

default_image

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Due anni di reclusione. E' questa la nuova condanna emessa nei confronti del rigattiere di Fossato di Vico, già condannato in via definitiva a sei anni e otto mesi di reclusione per aver stuprato un bambino di appena nove anni. Era stato arrestato nell'estate del 2014 e già alla fine dell'anno condannato a sei anni e otto mesi con rito abbreviato dal gip Luca Semeraro. Quella condanna era poi diventata definitiva: l'uomo è ancora ristretto agli arresti domiciliari. Già all'epoca della prima indagine erano emersi sospetti degli investigatori in merito a possibili altre violenze su altri minori, tra cui la sorellina del piccolo. Quei terribili dubbi erano diventati certezze. Ora, dinanzi al gip Piercarlo Frabotta, l'epilogo della vicenda: l'anziano, un pensionato invalido civile con un passato nelle forze dell'ordine, ha patteggiato la seconda condanna.  Secondo quanto emerso, quei fratellini, di età compresa tra i sette e i tredici anni, erano stati attirati nel garage degli orrori con delle piccole regalie. L'imputato sapeva che facevano parte di una famiglia non abbiente che si era trasferita da poco nel suo palazzo e ne aveva approfittato.