Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lancia bomboletta di gas avvolta nella maglietta incendiata

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Una manifestazione di protesta da parte di detenuti stranieri ha creato all'arme all'interno del carcere di Capanne, a Perugia, sabato sera. A renderlo noto è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe).  Così spiega Fabrizio Bonino, segretario nazionale per l'Umbria del Sappe: “Verso le 22, quattro detenuti, due di nazionalità albanese e due maghrebini, hanno inscenato una manifestazione di protesta all'interno del primo piano del Reparto Penale, sezione 2B". Bonino parla di "disordini e schiamazzi" e di minacce verso gli agenti. "Uno di loro - prosegue il segretario - ha lanciato nel corridoio della sezione una maglietta incendiata con avvolta al suo interno una bomboletta di gas che solo l'auto spegnimento del fuoco ha fatto si che non scoppiasse creando ulteriori disordini ed eventuali danni". Secondo il Sappe "quanto accaduto a Capanne evidenzia come le tensioni e le criticità nel sistema dell'esecuzione della pena in Italia sono costanti".