Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gli agenti sventano il suicidio di un detenuto

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

A Terni gli agenti della polizia penitenziaria hanno salvato la vita a un detenuto. L'uomo, rinchiuso nell'istituto di vocabolo Sabbione per vari furti e rapine, era in permesso fuori dal carcere quando è stato trovato ubriaco in una piazza di Terni. Ricondotto in carcere, ha accusato un malore e quindi è stato trasportato al pronto soccorso e poi di nuovo nel reparto detentivo dove, dopo una notte turbolenta, ha tentato di impiccarsi nel bagno della stanza. Ma gli agenti, intervenuti tempestivamente sul posto, sono riusciti a sventare il suicidio. Il sindacato autonomo Sappe ricorda che "negli ultimi 20 anni le donne e gli uomini della polizia penitenziaria hanno sventato, nelle carceri del Paese, più di 21 mila tentati suicidi e impedito che quasi 160 mila atti di autolesionismo avessero tragiche conseguenze".