Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Notte di San Silvestro con risse: in sette all'ospedale. A Foligno il primo nato dell'Umbria

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Notte di San Silvestro sostanzialmente tranquilla per ciò che riguarda il bilancio relativo all'uso di fuochi d'artificio, mentre non sono mancati casi di abuso di alcol e di stupefacenti. Gli addetti del pronto soccorso dell'ospedale di Perugia e di quelli di Terni e Umbertide, invece, si sono dovuti occupare di persone che hanno preso parte a delle risse: quattro feriti alla periferia di Perugia per una scazzottata in un locale; un ferito a Umbertide, dove un ragazzo di 21 anni ha riportato un trauma cranico a seguito di rissa scoppiata in piazza; due giovani curati a Terni per una colluttazione risoltasi con ferite guaribili in una decina di giorni. Trenta giorni di prognosi, invece, per un perugino che alla guida della propria auto è andato a schiantarsi sulla rotonda all'altezza del centro Quattrotorri, a Ellera. All'ospedale di Città di Castello è arrivato intorno alle 0,40 un ragazzo di 16 anni alle prese con un'intossicazione alcolica ed è stato dimesso alle 6,30. A Castiglione del Lago è giunta una bambina con una ustione lieve alla mano, un adulto per intossicazione alcolica e un altro adulto sotto effetto di sostanze stupefacenti. Al pronto soccorso di Assisi sono arrivati, invece, una turista che ha riportato un trauma cranico durante i festeggiamenti, una persona per abuso alcolico e due per ustioni alle mani. All'ospedale di Terni due persone alle prese con casi di etilismo acuto, un ventenne ferito dallo scoppio di un petardo in prossimità dell'occhio e tre sospetti casi di intossicazione alimentare. Negli ospedali della Usl 1, intanto, c'è anche chi festeggia per le nascite di bambini: sono i genitori di Nicolas, nato alle 6.33 all'ospedale di Branca. Dieci minuti prima, a Terni, era venuto alla luce Gabriele, mentre alle 3 era stata la volta di Pietro. L'ultimo fiocco del 2018 a Terni era stato invece rosa: alle 13,25 del 31 dicembre era nata Matilde. Il primo nato del 2019 in Umbria è Gabriele, venuto alla luce al "San Giovanni Battista" di Foligno alle 1.56. L'ultima nata del 2018 era stata invece Naìra. Nella struttura ospedaliera di Spoleto l'ultimo nato del 2018 è stato Francesco, partorito in acqua alle 1,30 del 31 dicembre.