Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

AMMAZZATO NELLA SPARATORIA: E' CACCIA AL RESTO DELLA BANDA

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Trovato morto ammazzato nell'auto, ancora con il passamontagna in testa. E' finita in tragedia l'assalto ad una tabaccheria di Ponte Felcino, in provincia di Perugia. Stando a una prima ricostruzione, una banda avrebbe cercato dimettere a segno il colpo nella notte. Qualcosa però sarebbe andato storto. I malviventi sarebbero stati intercettati dalle forze dell'ordine e dai vigilantes. Inevitabile il conflitto a fuoco. Nella sparatoria sarebbe stato colpito a morte uno dei rapinatori che - sempre stando alle prime sommarie ricostruzioni - sarebbe stato abbandonato durante la fuga dai suoi complici. L'uomo senza vita è stato trovato all'interno di un'Audi station wagon in via Radiosa a Ponte Felcino. Secondo quanto appreso, la vittima sarebbe un giovane di nazionalità albanese. E' stato rinvenuto con addosso ancora il passamontagna e i guanti. Sul posto il pubblico ministero Mara Pucci e il medico legale Sergio Scalise Pantuso oltre al colonnello Giovanni Fabi, comandante provinciale dei carabinieri di Perugia, uomini del reparto operativo e della sezione scientifica dell'Arma. A trovare l'auto con all'interno il bandito ormai senza vita, sono stati due passanti, intorno alle 9.30: "Abbiamo visto la macchina in strada e abbiamo pensato all'ennesimo furto - racconta uno dei testimoni - poi abbiamo visto quell'uomo privo di vita sul sedile posteriore e abbiamo chiamato il 113".  Adesso è caccia all'uomo. Polizia e carabinieri, attraverso controlli incrociati, stanno cercando di risalire agli altri componenti della banda. A entrare in azione, la notte scorsa, dovrebbero essere state tre o quattro persone. L'Audi A6 Avant grigia utilizzata per il colpo risulta rubata. Al vaglio anche i filmati registrati dalla videosorveglianza dei privati. NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO GUARDA IL VIDEO LA TESTIMONIANZA GUARDA LE FOTO