Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Accoglienza, gli operatori portano l'Arci in tribunale

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

Una vertenza di lavoro contro l'Arci di Perugia fa emergere le criticità della gestione dell'accoglienza dei richiedenti asilo politico. Almeno stando a quanto sostengono gli operatori che si sono costituiti in Osa (Operatori sociali autorganizzati) e hanno portato l'Arci in tribunale. Al di là dell'aspetto giuridico quello che emerge  è “la cattiva accoglienza” contro la quale gli stessi operatori si battono, sostenuti da Cobas, Usb e Partito comunista e che hanno manifestato in piazza Matteotti, a Perugia. “Non siamo contro l'arrivo degli immigrati - spiegano - ma vogliamo proporre un nuovo modello, più adeguato e dignitoso e rispettoso dei diritti di tutti. Nelle condizioni in cui lavoravamo la qualità dell'accoglienza era scarsa ed è capitato più volte che mancavano anche le condizioni minime come letti e vestiario. Le strutture avevano muffa ed erano poco accoglienti".