Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tomba violata, l'ombra del satanismo

L'immagine trovata davanti alla cappella

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Fa visita alla tomba della figlia e a terra davanti alla sua cappella trova strani disegni, non affini a un luogo sacro. Il fatto è avvenuto qualche giorno fa nel cimitero di Paciano, dove si trova la cappellina contenete le spoglie di Elisabetta, figlia 19enne di Claudio Perotti venuta a mancare nel  1998. "Quando sono arrivato al cimitero per salutare mia figlia – racconta Claudio Perotti – ho subito notato che qualcosa non andava. Davanti alla cappella dove riposa c'erano strani disegni (un gufo o un animale molto affine) e il terreno era leggermente scavato – continua Perotti - come se fosse servito per tenere fermo qualcosa. Mi sono subito allarmato e ho immediatamente segnalato  il fatto alle forze dell'ordine di Paciano. Ovviamente ho fatto anche delle foto per testimoniare quanto trovato”. L'accaduto ha chiaramente turbato e non poco il genitore che continua: “Non è la prima volta che vedo fatti strani avvenire a ridosso della cappella di mia figlia. Diverso tempo fa  è stata portata via anche la sua fotografia, non la cornice in argento che la conteneva. Il nostro timore – spiegano i genitori di Elisabetta - è che avvengano fatti che poco si addicono a un luogo sacro”. Si tratta di un semplice scherzo? O c'è l'ombra di qualche rito?  Chiaramente non è possibile avere una risposta a tali domande, ciò che è sicuro però, è che l'accaduto ha turbato molto i genitori di Elisabetta.