Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Montedoglio: nessun colpevole per il crollo della diga

Antonella Lunetti
  • a
  • a
  • a

Non ci sono colpevoli per il crollo dell'invaso di Montedoglio avvenuto nella serata del 29 dicembre 2010. Il giudice Giulia Soldini ha accolto la linea della difesa. L'architetto di Umbertide Diego Zurli è stato assolto “perché il fatto non sussiste”: in quel momento era direttore dell'Ente Irriguo Umbro Toscano, oggi è direttore generale per la Regione Umbria in ambito infrastrutture, mobilità e territorio. Insieme a Zurli, assolto anche l'ingegner Stefano Cola, direttore dei lavori della diga, poiché il fatto non costituisce reato. Il capo di imputazione a carico di Cola e Zurli poggiava sul fatto, secondo la procura, di aver sottovalutato una crepa formatasi anni prima (nel 2006) sul cemento armato, ma tamponata con una semplice stuccatura. Come responsabilità civile era stato citato anche l'Ente irriguo. Per i due imputati il Pm Luigi Niccacci aveva chiesto pene rispettivamente di 8 e 16 mesi, mentre in aula al tribunale di Arezzo nella mattinata di oggi, giovedì 26 luglio, prima della sentenza addirittura un'ulteriore perizia.