Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mazzette in ospedale, sequestrati 17 mila euro ad Appignani

default_image

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Un decreto di sequestro preventivo di 17mila euro è stato notificato al professor Antonino Appignani, ex primario di chirurgia pediatrica dell'ospedale di Perugia. È il nuovo atto nell'inchiesta condotta dai carabinieri di Assisi guidati da Marco Vetrulli su coordinamento del pm Mario Formisano ed emersa nel maggio 2017, quando il primario era stato arrestato in flagranza di reato. L'ipotesi era concussione per i soldi ricevuti da un collega. Una mazzetta, ritengono gli inquirenti, chiesta al ricercatore Alfredo Garzi per far continuare il rapporto di collaborazione con l'ateneo salernitano da cui Garzi stesso proveniva e in virtù del quale era in forze a Perugia. Era stata una denuncia di Garzi a far partire l'indagine: raccontò che nel 2016 Appignani aveva preteso da lui una mazzetta da 12mila euro per la convenzione tra l'ateneo perugino e quello di Salerno che aveva portato il ricercatore nel capoluogo umbro. Poi all'inizio del 2017 ci sarebbe stata un'altra richiesta di denaro: il passaggio di banconote, però, era stato monitorato dai militari dell'Arma, intervenuti al momento opportuno. In seguito l'inchiesta si era allargata coinvolgendo anche Mirko Bertozzi, che aveva assunto il ruolo di primario facente funzione dopo le dimissioni di Appignani, e un amministrativo del reparto. Sotto la lente un'altra dazione di denaro che sarebbe stato consegnato ad Appignani dall'amministrativo il quale, sentito dal pm in merito alla provenienza dello stesso, aveva tirato in ballo Bertozzi. Quest'ultimo, assistito dai legati Marco Angelini e Filippo Calabrese, ha sempre respinto con forza l'accusa, in questo secondo filone, di concorso in corruzione. È probabile che il decreto di sequestro firmato dal gip Valerio D'Andria sia prodromico dell'avviso di conclusione dell'indagine. A difendere Appignani, gli avvocati Pietro Gigliotti e Ettore Grenci e Mattia Maso. Alessandra Borghi