Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ecco perché Sir, Panichi, Cucinelli e Aucc meritano l'Albo d'oro

default_image

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Nell'Albo d'oro di Perugia finisce chi è un esempio per la comunità. Ecco le motivazioni per cui quest'anno sono stati iscritti Aucc, Fondazione Cucinelli, Luca Panichi e Sir Volley.  ASSOCIAZIONE UMBRA PER LA LOTTA CONTRO IL CANCRO AUCC - “Con questo riconoscimento si intende esprimere il ringraziamento della Città di Perugia per l'abnegazione e l'unanimità con cui,  da lungo tempo, l'Associazione ed i suoi volontari operano al fianco di coloro che combattono la loro battaglia contro il cancro ed a servizio della nostra comunità". Nata nel 1985, l'Associazione Umbra per la lotta Contro il Cancro onlus (A.U.C.C.) si avvale di medici, psicologi, infermieri, fisioterapisti e volontari che, con professionalità ed impegno, garantiscono assistenza e sostegno psicologico alle persone colpite da patologia oncologica ed alle loro famiglie. L'Associazione, oltre ad offrire un servizio di assistenza oncologica domiciliare altamente qualificato, fornisce servizi di psiconcologia, di arti-terapie integrate, di fisioterapia riabilitativa e di assistenza amicale, che accompagnano e sostengono, con puro spirito solidaristico, umanità e competenza, il paziente oncologico ed i suoi familiari nel delicato ed, in molti casi, complesso e traumatico percorso di cura. l'Aucc, con lo stesso impegno, promuove anche la cultura della prevenzione, finanzia la ricerca scientifica di base e la ricerca clinica e, dalla sua nascita ad oggi, ha acquistato molteplici strumenti medici a carattere clinico, diagnostico e terapeutico che ha donato a vari presidi ospedalieri della Regione. FONDAZIONE BRUNELLO E FEDERICA CUCINELLI - “La Fondazione Brunello e Federica Cucinelli nasce nel 2010 con l'obiettivo di diffondere ideali umanistici attraverso programmi ed iniziative che hanno lo scopo di valorizzare la conoscenza, di tutelare i monumenti e il territorio nonché i valori della tradizione, spirituali e quotidiani dell'uomo. La Fondazione rivolge il suo sguardo e la sua azione, dunque, sia alle bellezze artistiche che a quelle umane volendo restaurare la dignità della persona nel contesto degli ambienti di lavoro e di vita. Alla Fondazione Brunello e Federica Cucinelli il nostro riconoscimento per gli ideali perseguiti, per gli obiettivi fin qui raggiunti oltre che per l'attenzione che la Fondazione e la famiglia Cucinelli hanno sempre avuto nei confronti di Perugia e della sua comunità.” LUCA PANICHI - L'Albo d'Oro a Luca Panichi intende essere il riconoscimento dell'intera comunità “con la quale (egli) condivide, con costante entusiasmo, il suo impegno ed i suoi traguardi. Utilizzando spesso le strade della Perugia urbana come terreno privilegiato dei suoi allenamenti, conferisce un valore aggiunto all'identità collettiva perugina ed un importante contributo all'emancipazione interiore degli individui.” Del resto, con le sue imprese in carrozzina, Panichi testimonia una forza interiore senza pari che si è opposta alle avversità, ed è diventata metafora di quanto sia importante, nella vita, “non mollare mai”. Impegnato anche socialmente in progetti onlus e associativi per il benessere e la promozione sociale,  Luca Panichi è, attualmente, anche vicepresidente vicario del Comitato Italiano Paralimpico Umbro. SIR SAFETY PERUGIA - Fondata nel 2001 a Bastia Umbra, ma a Perugia dal 2011, la Sir Safety Perugia ne è diventata la principale squadra di volley, riportando una serie di importanti risultati sportivi, fino alla conquista della Supercoppa italiana 2017, la Coppa Italia 2017-2018 e lo scudetto. “Alla Sir Safety Umbria Volley – si legge nella motivazione dell'iscrizione all'Albo d'Oro della città - il nostro riconoscimento, non solo per gli importanti traguardi raggiunti, motivo di orgoglio e lustro per la Città di Perugia, ma anche per l'importante contribuito alla diffusione di una disciplina sportiva che, sempre di più, si rivela capace di coinvolgere e di risvegliare il senso di appartenenza dell'intera comunità.”