Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morte Davide Rebellin, individuato e denunciato il camionista pirata. E' un tedesco di 62 anni: ha guardato il ciclista agonizzante e poi è fuggito

  • a
  • a
  • a

E' stato individuato e denunciato l'autista del camion tedesco che mercoledì 30 novembre ha travolto e ucciso Davide Rebellin, 51 anni, ex campione di ciclismo a Montebello Vicentino. Dopo l'incidente il mezzo pesante si era allontanato. Il camionista, 62 anni, tedesco, è stato individuato grazie alla stretta collaborazione dell'Arma dei carabinieri con la polizia tedesca. L'uomo non è sottoposto a fermo perché in Germania non è previsto il reato di omicidio stradale. La procura di Vicenza ha invece aperto un fascicolo per omicidio stradale aggravato dall'omissione di soccorso. Tra l'altro il camionista nel 2001 aveva patteggiato una pena al tribunale di Foggia per violazione dell'obbligo di fermata in caso di incidente con persone coinvolte. Non è tutto: nel 2014 la polizia di Chieti gli aveva ritirato la patente per guida in stato di ebbrezza. Decisive le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona, soprattutto quelle che controllano il parcheggio del ristorante La Padana, poco distante dal luogo dell'incidente. Secondo la ricostruzione fatta grazie alla testimonianza di alcuni testimoni, l'autista è sceso dal camion e si è avvicinato a Rebellin agonizzante. Subito dopo è tornato nella cabina di guida e si è allontanato. E' stato anche fotografato da alcuni presenti sul luogo dell'incidente mortale.