Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milano, donna accoltellata e uccisa in casa dal marito: l'uomo si è costituito. La vicina: "Lui era violento"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

La donna trovata morta nel suo appartamento di via Lope de Vega, in zona Famagosta a Milano, da quanto si è saputo, sul corpo avrebbe diverse ferite da arma da taglio. L’omicidio è avvenuto in tarda mattinata, intorno alle 12.30. A dichiararsi responsabile è stato il marito sessantenne, di origine marocchina ma con cittadinanza italiana. L’uomo ha avvicinato una pattuglia dei carabinieri in viale Liguria e ha detto loro di aver ferito a morte la moglie poco prima nel loro appartamento. Fermato, è stato portato in caserma. Sulla vicenda indaga il pm di turno, Sara Arduini, che si sta recando a casa della coppia per un sopralluogo. Al lavoro in via Lope de Vega ci sono già gli agenti della Polizia scientifica che sta ultimando i rilievi del caso e i colleghi della Squadra Mobile. Ancora da chiarire il movente del femminicidio

 

 

"Lavorava e stava chiusa in casa, pensava sempre ai figli. Il problema era lui: un uomo violento sia con lei, la moglie, sia con i figli". Lo dice Virginia Testoni, una vicina di casa della donna uccisa a coltellate dal marito in via Lope de Vega, nel quartiere Barona, a Milano. "Io sono nata e cresciuta qui - ha affermato la donna - Mio figlio era a scuola con uno dei loro ragazzi. Sono stata avvisata di quanto accaduto perché sono referente delle case Aler" spiega a Lapresse.