Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, il ministro Schillaci: "Il vaccino ha evitato almeno 150mila morti. Presto nuova campagna di promozione"

  • a
  • a
  • a

"Il vaccino anti Covid ha evitato almeno 150mila decessi e in nessun momento il governo, il presidente del Consiglio dei ministri (Giorgia Meloni, ndr) e il sottoscritto, ha messo in discussione l'importanza della vaccinazione". Sono parole pesantissime quelle pronunciate dal ministro della Salute, Orazio Schillaci, rispondendo a una interpellanza urgente alla Camera. Una posizione forte, diametralmente opposta rispetto a quella di Marcello Gemmato, sottosegretario alla Salute, che nei giorni scorsi aveva detto in tv che "non abbiamo l’onere della prova inversa" per sostenere che senza i vaccini sarebbe andata peggio. Nelle stesse ore, Giorgia Meloni, impegnata nel G20 a Bali, ricordava davanti ai leader di tutto il mondo l'importanza della campagna vaccinale. 

Il ministro Schillaci, rispondendo all'interpellanza, ha spiegato che "mai nessuna iniziativa potrà pregiudicare il diritto alla cura e la difesa e della salute". Ha poi annunciato che "dal primo dicembre sarà avviata una campagna di comunicazione con spot in tv e sulle radio delle reti Rai e dei network nazionali e locali per promuovere i vaccini contro Covid e influenza. Nel corso della campagna - ha affermato - sarà anche ricorcato che è possibile fare in una sola seduta il vaccino anticovid e contro l'influenza".

Relativamente ai dati sulla diffusione del Covid, ha puntualizzato che "la raccolta per la sorveglianza e il monitoraggio continua a essere giornaliera, come disposto dal decreto poi convertito in legge nel maggio 2022. Solo la pubblicazione avviene con cadenza settimanale, ma i dati sono sempre disponibili". Dati che al momento vengono diffusi nella giornata del venerdì.