Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ucraina, bombe russe: "Centrale Zaporizhzhia funziona con generatori diesel"

Piovono missili su Kharkiv

  • a
  • a
  • a

Guerra in Ucraina, raid russo.  «Questa notte, alle 00.59, a causa di un altro bombardamento delle truppe russe, l’ultima linea di alimentazione elettrica che collega» la centrale nucleare di Zaporizhzhia alla rete «è stata danneggiata e scollegata».

 

 

Lo ha denunciato Energoatom via Telegram, come riporta Ukrinform. «Di conseguenza, la centrale nucleare di Zaporizhzhia è stata completamente scollegata», hanno aggiunto, e «i generatori diesel si sono accesi automaticamente». Le riserve a disposizione per andare avanti in questa modalità, si precisa, saranno sufficienti per dieci giorni.

Intanto un serbatoio di carburante avrebbe preso fuoco sul ponte di Kerch in Crimea.

 

 

Lo riporta l’agenzia russa Tass che cita Oleg Kryuchkov, consigliere delle autorità russe. «Secondo le prime informazioni, un serbatoio di carburante è in fiamme. Le arcate non risultano danneggiate - ha scritto Krychkov su Telegram - È troppo presto per parlare di cause e conseguenze. Si lavora per spegnere l’incendio». Ma, riporta ancora la Tass, è stata «temporaneamente sospesa» la circolazione dei mezzi sul ponte. 

 Il centro di Kharkiv è stato invece colpito da missili russi. Lo comunica il sindaco Igor Terekhov su Telegram. «Secondo le prime informazioni, una delle strutture mediche è in fiamme, così come un edificio non residenziale», ha spiegato.