Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Carabiniere muore a Cuba per il vaiolo delle scimmie. Era in vacanza

  • a
  • a
  • a

Si chiama Germano Mancini, il carabiniere cinquantenne morto a Cuba mentre era in vacanza con un gruppo di amici. E' deceduto dopo essere stato contagiato dal vaiolo delle scimmie. Era il comandante della stazione carabinieri di Scorzè, comune della città metropolitana di Venezia. Originario di Pescara, si era insediato lo scorso giugno. Il 20 agosto era stato il ministero della Salute dell'Avana a dare la notizia del contagio, spiegando che era il primo caso nel Paese. "Si tratta di un paziente maschio, di nazionalità italiana, arrivato a Cuba come turista il 15 agosto di quest'anno. Durante il suo soggiorno ha alloggiato in una casa in affitto e ha visitato diversi luoghi nelle province occidentali del paese", aveva spiegato il ministero di Cuba. Nella nota si legge che il militare "il 17 agosto ha presentato sintomi generali e il 18 agosto si è recato ai servizi sanitari per la loro persistenza. Durante le prime cure mediche fornite, i sintomi sono peggiorati e questo ha richiesto il trasferimento d'urgenza per il ricovero e le cure intensive" che purtroppo non sono state sufficienti. Il ministero della salute di Cuba, spiega che attraverso l'esame sono state identificate "le lesioni cutanee che fanno sospettare clinicamente del vaiolo delle scimmie".