Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Piero Angela, i messaggi di cordoglio di Sergio Mattarella e Mario Draghi: "La Repubblica gli è riconoscente", "Ha reso l'Italia un Paese migliore"

  • a
  • a
  • a

L'Italia intera piange Piero Angela. Il giornalista e divulgatore scientifico si è spento oggi, sabato 13 agosto, all'età di 93 anni, lasciando un vuoto incolmabile tra i cittadini che grazie a lui hanno arricchito il proprio bagaglio culturale. La Rai, questa sera, per rendergli omaggio ha dedicato la programmazione di Rai 1 a Superquark prima - senza pubblicità - e a Superquark Natura poi. Messaggi di cordoglio sono arrivati da tutta la Penisola. C'è chi, come Enrico Mentana, ha chiesto di proclamare per la giornata odierna il lutto nazionale, e chi invece ha chiesto che adesso vengano dedicate ad Angela piazze, vie e scuole di tutta Italia.

 

 

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso tramite una nota il proprio cordoglio. "Provo grande dolore per la morte di Piero Angela, intellettuale raffinato, giornalista e scrittore che ha segnato in misura indimenticabile la storia della televisione in Italia, avvicinando fasce sempre più ampie di pubblico al mondo della cultura e della scienza, promuovendone la diffusione in modo autorevole e coinvolgente. Esprimo le mie condoglianze più sentite e la mia vicinanza alla sua famiglia, sottolineando che scompare un grande italiano cui la Repubblica è riconoscente". Nell'aprile 2021, il giornalista e divulgatore è stato nominato, dal presidente Mattarella, Cavaliere di Gran Croce.

 

 

Anche il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha voluto salutare Piero Angela. "L’Italia è profondamente grata a Piero Angela. È stato maestro della divulgazione scientifica, capace di entrare nelle case di generazioni di italiani con intelligenza, garbo, simpatia. Le sue trasmissioni e i suoi saggi hanno reso la scienza e il metodo scientifico chiari e fruibili da tutti. Il suo impegno civile contro le pseudoscienze è stato un presidio fondamentale per il bene comune, ha reso l’Italia un Paese migliore. Piero Angela è stato un grande italiano, capace di unire il Paese come pochi. Ai suoi cari, le condoglianze del Governo e mie personali".